Indice del forum


Indice del forum
Portale  |  Blog  |  Album  |  Guestbook  |  FlashChat  |  Statistiche  |  Links  |  Calendario  |   Downloads  |   Commenti karma  |  TopList  |  Topics recenti  |  Vota Forum


Esperia Tv
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> TV Digitale Terrestre (DVB-T)

Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Esperia Tv, una nuova Tv digitale regionale in Calabria

Si arricchisce di una nuova iniziativa editoriale il panorama dei mass- media in Calabria. Il noto gruppo Marrelli di Crotone già impegnato nel mondo della sanità con iniziative di grande successo, insieme ad altri imprenditori sbarcherà con il nuovo anno nel mondo dell'editoria e della comunicazione. Con un canale digitale terrestre ondrà in onda e sarà visibile in tutta la Regione una nuova Tv, denominata "Esperia Tv".

Sarà una Tv generalista, una Tv per tutti - ha sostenuto il direttore generale, Domenico Gareri - per giovani, adulti, politici ed operai, casalinghe e manager". L'editore, Massimo Marrelli, oltre ad essere il fondatore di un polo odontoiatrico di grande successo, la Calabroadental è anche il marito della Vicepresidente della Giunta Regionale, Antonella Stasi.

Fonte:.cittamagazinenews


Ultima modifica di Tecnicol il 08 Feb 2012 16:47:21, modificato 1 volta in totale
ProfiloMessaggio privato
Adv







Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Il 6 Febbraio 2012 alle 13: 45 con il Tg sono partite le trasmissioni di Eperia Tv

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
ProfiloMessaggio privato
Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Parte da Crotone la nuova sfida del digitale terrestre: ecco Esperia Tv


Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!




Con la prima edizione del TG, lunedì 6 febbraio è partita ufficialmente una nuova sfida editoriale. E’ nata infatti Esperia TV, nuova emittente che trasmette in tutta la regione sul canale 87 del digitale terrestre. Ubicati a Crotone, in località Passovecchio, gli studi di Esperia TV utilizzano la tecnologia digitale, in attesa che il passaggio definito al dtt riallinei l'offerta televisiva.
Editore è la giovanissima Fabiola Marrelli, da due anni dirigente all'interno del Gruppo Marrelli, il pool di aziende che ha nell'odontoiatria il suo core business ma che da tempo ha deciso di diversificare le proprie attività. "Una nuova avventura con l'ambizione di scrivere una pagina positiva - ha dichiarato Fabiola Marrelli - d'altronde sono trent'anni che questo Gruppo produce qualità ed eccellenza. Esperia TV dovrà dimostrare la stessa capacita".
A dirigere la rete una vecchia conoscenza dell'etere calabrese, Domenico Gareri, autore e conduttore di programmi a sfondo sociale molto apprezzati. "La vera sfida sarà quella di riportare in tv programmi educativi, mai sguaiati, austeri e nello stesso tempo capaci di raccontare una Calabria positiva - ha sottolineato il direttore generale di Esperia TV - basta con piagnistei, urla e populismo. A casa dovranno arrivare immagini e parole dal senso compiuto, poi saranno i calabresi a farsi la loro opinione".
Direttore Responsabile è Salvatore Audia. "Un onore oltre che un onere - ha detto - il tg e tutta la produzione della testata giornalistica seguiranno la filosofia del gruppo: per raggiungere gli obiettivi si suda tutti i giorni. Daremo notizie - ha concluso - con l'ambizione di fare opinione. Ma per questo vogliamo siano i telespettatori a giudicare".

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Anche il Presidente del Gruppo, Massimo Marrelli (nella foto a fianco), ha deciso di commentare l’apertura dell’ultima nata in casa Marrelli. “Una decisione – ha detto Marrelli – che nasce da un sentimento: raccontare una Calabria "al positivo", con gli occhi di chi la vive con passione, di chi tutti i giorni lavora per contribuire alla sua crescita, di chi crede nel suo elevato potenziale. Questa è la filosofia alla base del nuovo progetto imprenditoriale, che mi auguro, tutte le istituzioni del territorio calabrese, ma ancora di più la società civile ed i cittadini salutino con favore . Una scelta che fa onore non solo alla città di Crotone, sede dell'emittente, ma all'intera Regione Calabria, per una TV che vuole puntare a sani principi di legalità dell'informazione. L'augurio è che questo ulteriore impegno possa contribuire a scorgere e raccontare, con occhi adatti e capacità di narrazione per nulla ingenua, all'interno di una TV completa, una Calabria diversa, non riversa solamente sul negativo, sul patologico, o sulla cronaca nera, ma che tenta una innovazione. Quello che molti hanno ritenuto impossibile, ed invece è a portata di mano. La Calabria – ha concluso Marrelli - per crescere, per svilupparsi ha bisogno essenzialmente di gente che la ami”.
Informazione, cartoon, film, documentari, autoproduzioni. Un palinsesto ricco e variegato. Generalista, come la tv diuna volta. Esperia TV, come recita un claim, è la tv che non c'era.



Fonte: strill
ProfiloMessaggio privato
Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Attivata la pagina Facebook:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
ProfiloMessaggio privato
AsRoccella1935

Appassionato
Appassionato


Iscritti



Registrato: 16/10/11 17:57
Messaggi: 104
AsRoccella1935 is offline 







italy
Rispondi citando
«Conflitto d'interessi di Antonella Stasi». Scoppia il caso Esperia tv

Interrogazione a Monti e Passera dei deputati del Pd, tra cui il capogruppo Franceschini e l'ex ministro delle Comunicazioni Gentiloni, sull'emittente di cui è proprietario il marito della vicepresidente della giunta regionale

Scoppia il caso Esperia tv. È la deflagrazione di una vera e propria “bomba politica”, ancora più forte perché avvenuta all’interno dell’aula di Montecitorio. La deputazione calabrese del Partito democratico ha sollevato la questione, presentando un’interrogazione parlamentare che, per il rilievo che la vicenda assume, è stata sottoscritta dal capogruppo alla Camera, Dario Franceschini, e da Paolo Gentiloni, già ministro delle Comunicazioni del secondo governo Prodi.
Nel lungo atto parlamentare indirizzato al presidente del Consiglio, Mario Monti, e al ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, viene posto in rilievo il conflitto d’interessi che si staglia sullo sfondo del passaggio al digitale terrestre in Calabria. Perché il Corecom, organismo di garanzia sulle comunicazioni (di nomina politica), ha chiesto allo Stato più tempo e soprattutto più soldi per le emittenti locali in vista del cosiddetto “switch off”. Una sollecitazione senz’altro strana, se si tengono presenti due aspetti. Primo, le denunce dell’ex presidente del Corecom, Silvia Gulisano, su presunte violazioni di legge e fattispecie di abuso di potere, che sarebbero state perpetrate nella nomina del nuovo Comitato. Secondo, la nascita di un’emittente locale, Esperia tv, che guarda caso è di proprietà di Massimo Marrelli, marito di Antonella Stasi, vicepresidente della Regione. Cioè di quell’ente che controlla il Corecom, che a sua volta chiede soldi per l’emittenza locale.
Questi, in sintesi, i fatti, descritti in maniera dettagliata nell’interrogazione sottoscritta, oltre che da Franceschini e Gentiloni, da Franco Laratta, Maria Grazia Laganà Fortugno, Doris Lo Moro, Cesare Marini, Marco Minniti, Nicodemo Oliverio e Rosa Villecco Calipari.

L’INTERROGAZIONE
«Il ministro dello Sviluppo Economico ha firmato in data 21 dicembre 2011 i decreti ministeriali che fissano le date per il passaggio alla tv digitale nel 2012 e su quanto sta avvenendo in Calabria. In attuazione del calendario nazionale, che prevede la conclusione dello “switch off” – si legge nell'interrogazione - in tutto il Paese entro i primi sei mesi di quest'anno, è stato previsto lo scaglionamento per le regioni ancora da digitalizzare. Per la Calabria la tempistica prevede due fasi: per la provincia di Cosenza e di Crotone il termine fissato è dal 24 maggio al 8 giugno 2012, mentre le restanti province dall'11 al 30 giugno 2012. Entro questa data le emittenti televisive della Calabria devono attenersi alle disposizioni ministeriali abbandonando definitivamente l'analogico».
Secondo la ricostruzione dei parlamentari del Pd, «l'otto febbraio 2012 il Corecom Calabria, fresco di nomina da parte del Consiglio regionale della Calabria, nel recepire gli indirizzi ministeriali ha diffuso una nota apparsa sulle agenzie di stampa con cui comunica “la consapevolezza che il passaggio dall'analogico al digitale terrestre costituisca un processo molto delicato, sia perché coinvolge molte imprese tv private sia perché riguarda l'informazione, settore molto importante per la crescita della vita politica, culturale e sociale della nostra regione. Per questo - proseguono - il Corecom Calabria ha rappresentato al Presidente della Giunta, On. le Giuseppe Scopelliti, e al Presidente del Consiglio, On. le Francesco Talarico, l'esigenza di prevedere idonei interventi di sostegno finanziario alle emittenti locali registrate presso il Corecom. Interventi già previsti - evidenziano il Presidente del Corecom Sandro Manganaro ed i Commissari Gregorio Corigliano e Paolo Posteraro - dalle Regioni Piemonte, Marche, Molise, Abruzzo, Lombardia, Emilia-Romagna, Campania, Toscana e Puglia che hanno già stanziato sia fondi comunitari che regionali per il sostegno delle televisioni locali”. I vertici Corecom concludono dicendo che “in Calabria, affinché il passaggio al digitale terrestre avvenga senza disagi per gli utenti, l'emittenza locale - come e più che altrove - deve essere sostenuta negli impegni e nei costi necessari per gli interventi tecnologici indispensabili per l'adeguamento alla nuova piattaforma di trasmissione».
Nell’interrogazione, i deputati del Pd scrivono ancora: «Le numerose imprese radiotelevisive presenti in Calabria da tempo attendevano questa svolta epocale determinata dall'evoluzione dei sistemi tecnologici e digitali. Imprese che hanno dovuto fare i conti con una crisi senza precedenti e di conseguenza hanno sofferto e soffrono una contrazione di finanziamenti, tanto da costringere alcuni imprenditori a dimezzare o addirittura azzerare le proprie strutture col licenziamento di molti giornalisti e tecnici per assenza di risorse e in presenza di un mercato commerciale ormai saturo. Un panorama, quindi, che presenta molte criticità. Detto questo, balza agli occhi dell'interrogante la strana coincidenza dell'avvicendamento al Comitato regionale per le comunicazioni. Insediatosi a settembre 2010, venne sciolto per poi essere ricostituito a gennaio 2012 dal presidente del Consiglio regionale, On.le Francesco Talarico. Appena un anno e mezzo di vita, dunque. La presidente del disciolto comitato, Avv. Silvia Gulisano - da quanto si è appreso sulla stampa - ha denunciato circostanze molto gravi tra cui ''violazioni costituzionali, della legislazione nazionale, eccesso di potere, violazioni delle leggi regionali, illegittimità, omissioni, abusi e persino il sospetto di documenti falsi o manomessi''. Finora tutto presunto, ma rimane sospetta, sul piano politico, la nomina di due vertici nell'arco di un anno in seno alla stessa maggioranza cui spettano, secondo la ''ripartizione partitica'', due componenti su tre».
«Quali siano i contorni di questa vicenda – si legge ancora nell’atto parlamentare – potrà meglio chiarirlo l'ex presidente Gulisano, la quale ha anche reso noti gli elenchi dei partecipanti alla selezione da cui, si legge dalla stampa, non apparirebbero alcuni nominativi che costituiscono l'attuale Comitato. A fine dicembre 2011, contestualmente all'emanazione della norma che regola la transizione dall'analogico al digitale terrestre, viene annunciata a Crotone il debutto sul digitale terrestre di una nuova televisione denominata ''Esperia Tv'', un canale pronto per il digitale terrestre di proprietà del gruppo imprenditoriale guidato da Massimo Marrelli. Iniziativa senza dubbio plausibile, la quale può contribuire ad un maggiore pluralismo dell'informazione nonché alla creazione di nuovi posti di lavoro. Non ci sarebbe nulla da eccepire (anche perché delle proprie iniziative gli imprenditori si assumono i propri rischi) se non fosse per un piccolo ma non irrilevante dettaglio: Massimo Marrelli, oltre ad essere il fondatore di un polo odontoiatrico di grande importanza, la “Calabroadental”, risulta essere anche il consorte della vicepresidente della giunta regionale della Calabria, dott.ssa Antonella Stasi, quella stessa Regione sollecitata da un rinnovato e solerte Corecom “a prevedere idonei interventi di sostegno finanziario alle emittenti locali registrate presso il Corecom”».
«Da quelle che sono le informazioni dell'interrogante, la neonata Esperia Tv (canale digitale terrestre, 87), risulta essere registrata presso il Corecom Calabria. Quindi, si deduce che l'imprenditore Massimo Marrelli è in grado di percepire i finanziamenti assegnati dalla Regione Calabria di cui la moglie è vicepresidente. È del tutto evidente che siamo davanti ad un conflitto di interessi di grandi proporzioni – aggiungono gli interroganti – che richiama alla mente altri ben noti conflitti nel pianeta radiotelevisivo italiano che hanno provocato scontri politici durissimi nel Paese. Conflitti che oltre a produrre concorrenza sleale mortificando non solo il ruolo, la dignità e la professionalità di tante imprese sane che si sono distinte per capacità nel comparto radiotelevisivo calabrese, ma danneggia l'immagine e la credibilità del sistema complessivo nei confronti dei cittadini utenti che sono destinatari ultimi di una informazione trasparente e plurale che tutti gli imprenditori del settore sono chiamati a garantire. Oltretutto, trattandosi di una nuova iniziativa editoriale, Esperia Tv non deve preoccuparsi della transizione dall'analogico al digitale terrestre prevista dal ministero dello sviluppo economico per le imprese esistenti ma si ritrova in una posizione di vantaggio nella conquista del mercato radiotelevisivo e nella raccolta pubblicitaria. Un fatto che fa nutrire forti perplessità e disagi per il futuro delle imprese esistenti».
Gli interroganti chiedono di sapere ''se il governo è a conoscenza di quanto su esposto e, per quanto di sua competenza, cosa intenda fare: riguardo al palese conflitto che interessa la vicepresidente della giunta regionale della Calabria, Antonella Stasi e il suo consorte Massimo Marrelli; sulle azioni di dubbia liceità nell'arco temporale in cui si sono registrate lo scioglimento del Corecom, (insediatosi a settembre 2010), la nomina del nuovo (gennaio 2012) e il debutto sul digitale terrestre (febbraio 2012) della nuova iniziativa editoriale Marrelli-Stasi; in merito all'attività svolta dal Corecom Calabria relativamente ai gravissimi illeciti denunciati dall'allora presidente dello stesso organismo».

tratto da:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
ProfiloMessaggio privato
Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Intanto sul sito
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
è stata attivata la diretta streaming
ProfiloMessaggio privato
Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Problemi sull'audio per Esperia Tv

ProfiloMessaggio privato
Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
DTT CALABRIA. SI MUOVE IL CORECOM


In relazione all’interrogazione parlamentare presentata da esponenti del PD al Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Monti e al Ministro per lo Sviluppo Economico, Corrado Passera, il Presidente del Corecom Calabria, prof. Sandro Manganaro e i commissari dott. Gregorio Corigliano e dott. Paolo Posteraro, precisano quanto segue: “Innanzitutto, non risulta a vero che l’emittente ‘Esperia TV’ sia registrata presso il Corecom Calabria. Ciò detto, si ribadisce che questo Comitato lavorerà per scongiurare l’interruzione delle trasmissioni da parte delle emittenti locali e per difendere il pluralismo dell’informazione e, soprattutto, il diritto-dovere dei calabresi ad essere informati. Inoltre, il Corecom Calabria ricorda che si è ancora in attesa di conoscere le determinazioni da parte del Ministero dello Sviluppo Economico sul numero di frequenze da assegnare alla Regione Calabria e dei criteri di assegnazione alle emittenti. Pertanto, nel ribadire la nostra mission istituzionale improntata alla trasparenza e garanzia degli atti e dei comportamenti, salutiamo con soddisfazione il fatto che la Regione Calabria, anche grazie alla sollecitazione dello stesso Corecom, a partire dai Presidenti Scopelliti e Talarico, è impegnata nell’elaborazione di un testo di legge a sostegno delle emittenti televisive locali”.

Fonte: EditoriaTv
ProfiloMessaggio privato
Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Pubblicato Palinsesto di Esperia Tv sul sito eccolo:

Lunedì:
ESPERIA TG 07:00
CARTOON 07:15
ESPERIA TG 13:45
TELEPATHOS 14:10
LASCIATE UN MESSAGGIO 14:30
CARTOON 16:30
ESPERIA TG 19:15
CAMELOT ORE 21:00
ESPERIA TG 22:30

Martedì
ESPERIA TG 07:00
CARTOON 07:15
MEDIKAL ORE 12:30
PROFUMI E SAPORI ORE 13:00
ESPERIA TG 13:45
TELEPATHOS 14:10
LASCIATE UN MESSAGGIO 14:30
CARTOON 16:30
ESPERIA TG 19:15
GIARDINO D'EUROPA ORE 21:00
ESPERIA TG 22:30

Mercoledì

ESPERIA TG 07:00
CARTOON 07:15
ESPERIA TG 13:45
TELEPATHOS 14:10
LASCIATE UN MESSAGGIO 14:30
CARTOON 16:30
ESPERIA TG 19:15
A ME PIACE IL SUD ORE 20:30
ESPERIA TG 22:30

Giovedì
ESPERIA TG 07:00
CARTOON 07:15
MEDIKAL ORE 12:30
PROFUMI E SAPORI ORE 13:00
ESPERIA TG 13:45
TELEPATHOS 14:10
LASCIATE UN MESSAGGIO 14:30
CARTOON 16:30
ESPERIA TG 19:15
GIARDINO D'EUROPA ORE 21:00
ESPERIA TG 22:30

Venerdì
ESPERIA TG 07:00
CARTOON 07:15
ESPERIA TG 13:45
TELEPATHOS 14:10
LASCIATE UN MESSAGGIO 14:30
CARTOON 16:30
ESPERIA TG 19:15
SPECIALE CAMELOT 21:00
ESPERIA TG 22:30

Sabato

ESPERIA TG 07:00
CARTOON 07:15
MEDIKAL ORE 12:30
PROFUMI E SAPORI ORE 13:00
ESPERIA TG 13:45
LASCIATE UN MESSAGGIO 14:30
CARTOON 16:30
ESPERIA TG 19:15
PREVIEW ORE 21:00
GIARDINO D'EUROPA ORE 21:00
ESPERIA TG 22:30

Domenica
ESPERIA7 07:00
CARTOON 07:15
ESPERIA7 13:45
CARTOON 16:30
ESPERIA7 19:15
ESPERIA7 22:30
ProfiloMessaggio privato

Esperia Tv
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 1  

  
Vai a:  
 Rispondi