Indice del forum


Indice del forum
Portale  |  Blog  |  Album  |  Guestbook  |  FlashChat  |  Statistiche  |  Links  |  Calendario  |   Downloads  |   Commenti karma  |  TopList  |  Topics recenti  |  Vota Forum


Frequenze: le Tv locali ne chiedono almeno due.........
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Discussioni Generiche

Tecnicol

Guru
Guru


Admin

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 12/10/11 17:46
Messaggi: 319
Tecnicol is offline 







italy
Rispondi citando
Frequenze: le Tv locali ne chiedono almeno due per recuperare risorse necessarie allo switch-off

Intanto l’Agcom si impegna a emanare entro gennaio i piani delle frequenze tv per le aree da digitalizzare nel corso del 2012


Le Tv locali che fanno capo ad Aeranti-Corallo chiedono che almeno due delle sei frequenze televisive (un terzo del totale), che dovevano essere assegnate con il sistema beauty contest a operatori di rete nazionali, vengano destinate a loro, al fine di recuperare risorse necessarie per il passaggio al digitale terrestre.

Lo scorso 20 gennaio, infatti, con Decreto del Direttore della Direzione generale per i servizi di comunicazione elettronica e di radiodiffusione del MiSE, Francesco Saverio Leone, s’è deciso di sospendere per 90 giorni lo svolgimento il beauty contest e il relativo disciplinare di gara (Leggi Articolo Key4biz).

Si legge nel Decreto che tale sospensione è stata decisa, tra l’altro, per approfondire adeguatamente tutti i profili tecnici, giuridici e di opportunità riguardanti il beauty contest.

Il Decreto evidenzia, inoltre, che la decisione è stata presa considerando l'opportunità di attendere gli esiti della imminente Conferenza mondiale delle radiocomunicazioni che si terrà a Ginevra dal 23 gennaio al 17 febbraio, considerare il valore economico che gli utilizzi di tali frequenze possono conseguentemente produrre e garantire un maggior afflusso di risorse finanziarie in un contesto della finanza pubblica del Paese particolarmente critico. Considerato anche che i diritti d'uso in esame avrebbero durata ventennale, rinnovabile, e che solo limitatamente ai primi cinque anni non potrebbero essere trasferiti, a titolo gratuito o oneroso, a terzi.

Un approfondimento necessario, si legge sempre nel Decreto, anche in considerazione ella pendenza della procedura di infrazione davanti alla Commissione Ue.

Il Ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, in Consiglio dei Ministri ha informato d’aver deciso di “sospendere per 90 giorni la procedura di assegnazione delle frequenze per avere il tempo di definire meglio la situazione”, dopo aver valutato le attuali condizioni insieme all’Agcom e agli organismi europei che hanno seguito da vicino la vicenda.

La decisione, ha spiegato il Ministro, è stata presa in virtù delle mutate condizioni di mercato e delle tecnologie che avevano dato vita al beauty contest e anche perché non è pensabile, di fronte ai sacrifici richiesti agli italiani, che un bene di Stato possa esser concesso gratuitamente.

I 90 giorni serviranno per stabilire i criteri di quest’asta in modo che garantisca entrate per le casse dello Stato, ma soprattutto che si a prova di ricorso da parte dei broadcaster.



Intanto lo scorso 18 gennaio il Presidente della Agcom, Corrado Calabrò, è stato ascoltato in audizione presso la IX Commissione della Camera dei Deputati. In relazione alla tematica delle prospettive in Italia delle reti NGN. Nella sua relazione, ha informato che “la completa conversione alla televisione digitale deve avvenire entro la prima metà di quest’anno (…). Noi faremo la nostra parte approvando entro gennaio il piano delle frequenze per Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia; dopodiché spetta alle Istituzioni nazionali e locali far rispettare le leggi dello Stato e gli impegni presi.”

Calabrò ha anche detto che bisogna dare “un segnale concreto di serietà anche al settore televisivo, rilasciando dopo decenni di provvisorietà i titoli autorizzatori definitivi. Diamo un segnale di serietà presentandoci per la prima volta alla prossima Conferenza mondiale delle radiocomunicazioni con idee chiare in linea con l’Europa.”


Fonte:Key4biz
ProfiloMessaggio privato
Adv









Frequenze: le Tv locali ne chiedono almeno due.........
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 1  

  
Vai a:  
 Rispondi